La funzione isteresi è normalmente disponibile per tutti i tipi d’interruttori, sia meccanici sia elettronici e per i parametri di pressione, temperatura, livello e flusso. L”isteresi è generalmente definita come la differenza tra il punto di commutazione e il punto di reset.

Nel caso degli interruttori meccanici, l”isteresi è solitamente predefinita dal costruttore, mentre nel caso degli interruttori elettronici è spesso configurabile. La funzione d’isteresi è certamente la funzione più conosciuta e usata con gli interruttori. In linea di principio, l’isteresi è essenziale perché se il punto di commutazione e il punto di reset fossero impostati allo stesso valore, il sistema da controllare comincerebbe a oscillare diventando instabile.

Facciamo un esempio pratico:
Un pressostato è utilizzato per controllare una pompa per acqua potabile. Questo pressostato deve commutare quando è superata una pressione di 6 bar e fermare la pompa. Dopo la fermata, se la pressione dovesse scendere sotto a 6 bar (punto di reset), l”uscita di commutazione sarà disattivata nuovamente e la pompa sarà riavviata. Se ora immagini un processo continuo, la pompa è accesa e spenta in rapida successione (vedi fig. 1) causando instabilità nel controllo e nel tempo, l’usura e il guasto della pompa.

switching-status-diagram

Al fine di evitare oscillazioni nel sistema, occorre quindi un’impostazione del punto di commutazione e del punto di reset adattata al processo da controllare, cioè la definizione di un’isteresi che consenta un controllo stabile (vedi fig. 2). Gli interruttori meccanici, per la loro costruzione, sono di solito dotati d’isteresi preimpostata in fabbrica, riportata sulle specifiche tecniche del prodotto. Questa è di solito corrispondente al 10-20% del punto di commutazione impostato (ad esempio, con punto di intervento 10 bar -> punto di ripristino a circa 9 bar -> isteresi pari a 1 bar). Con gli interruttori elettronici, l’isteresi è spesso completamente configurabile nell’intero campo di misura tramite un software esterno, un modulo di configurazione oppure tramite i tasti del display integrato.

    switching-status-diagram-with-deifined-hystersis

In molte applicazioni, gli interruttori (pressostati) svolgono una funzione di sicurezza e spesso costituiscono un monitoraggio ridondante di un valore di soglia critico. L”isteresi è la funzione di commutazione più ampiamente utilizzata nell’industria a causa della sua facilità di applicazione. Per gli interruttori meccanici è inoltre l”unica funzione di commutazione possibile. Più recentemente anche la funzione “finestra” è molto utilizzata in applicazioni specifiche, ma solo con gli interruttori elettronici e sarà l’argomento del prossimo articolo del blog.

Se hai domande o curiosità, non esitare a contattarci.



Invia un commento