Quando si usa un controllore di pressione pneumatico per tarare o verificare manometri e trasduttori di pressione, è importante proteggere il controllore stesso da qualsiasi liquido contaminante che può essere presente nello strumento in prova. Un ottimo modo per evitare questo rischio è utilizzare una valvola a due vie collegata in serie con un filtro a coalescenza.

Il potenziale flusso di contaminanti scorre dallo strumento in prova verso il controllore. La valvola a due vie e il filtro a coalescenza, orientati come indicato nello schema in alto, permettono di evitare la contaminazione. La valvola è utilizzata per spurgare la massa di liquido proveniente dallo strumento di prova. Il filtro a coalescenza serve a eliminare qualsiasi residuo di liquido, che potrebbe essere presente anche dopo lo spurgo iniziale, oltre a consentire la separazione di eventuali goccioline liquide che sono trasportate dal flusso di gas che scorre verso il controllore. La procedura descritta nel seguito è stata definita per prevenire danni al controllore pneumatico di pressione da parte di uno strumento in prova contaminato.

Spurgo dallo strumento in prova dai contaminanti liquidi

  1. Prima di collegare lo strumento in prova al sistema, rimuovere quanto più liquido possibile
  2. Tenendo il controllore spento e la valvola a due vie chiusa, collegare il sistema come indicato nello schema in alto
  3. Applicare con il controllore una pressione vicina a quella di fondo scala dello strumento in prova
  4. Aprire lentamente la valvola di blocco per pressurizzare lo strumento in prova (nota: il gas fluirà dal controllore allo strumento in prova: da alta a bassa pressione)
  5. Chiudere la valvola di blocco dopo aver pressurizzato il sistema
  6. Chiudere la valvola di spurgo
  7. Ripetere i passaggi da 3 a 7 fintanto che non si osserva più la fuoriuscita di liquido dal sistema
  8. Sfiatare il controllore tenendo le valvole di blocco e di spurgo chiuse in modo sicuro

Dopo aver completato la procedura descritta è possibile tarare con sicurezza lo strumento in prova. Per effettuare la taratura aprire la valvola di blocco e chiudere la valvola di spurgo. Il filtro a coalescenza farà in modo che ogni gocciolina residua ancora presente nel gas si unisca con le altre, mentre la gravità farà scendere il liquido alla base della custodia del filtro. Durante questa fase saranno rimosse anche le particelle più grandi rispetto alla dimensione specificata. E’ possibile utilizzare una valvola automatica o manuale alla base della custodia del filtro in modo da drenare periodicamente il liquido accumulato.

Note:
1. Il filtro a coalescenza potrebbe non funzionare correttamente quando una grande quantità di liquido riempie la custodia ed è forzato attraverso la membrana del filtro.
2. Il gas utilizzato per tarare lo strumento in prova può scorrere nel sistema in entrambe le direzioni.
3. Ci sarà una caduta di pressione attraverso il filtro nel senso di scorrimento; nella condizione di pressione stazionaria non vi è alcuna caduta di pressione.



Invia un commento