Famiglia di orsi polari

Progettata per un funzionamento affidabile a temperature ambientali estremamente basse, i manometri serie POLARgauge® WIKA consentono la misura accurata della pressione di esercizio, della pressione differenziale e della temperatura di un processo in luoghi dove gli strumenti standard falliscono.

Gli orsi polari e gli orsi bruni sono strettamente imparentati ma ecologicamente distinti; dopo essere migrati nell’estremo nord, i primi si sono rapidamente adattati a prosperare in climi molto freddi. Allo stesso modo, WIKA ha modificato un gruppo selezionato di strumenti in modo da resistere perfettamente alle sfide della misura di pressione e temperatura nelle condizioni polari estreme che si trovano nel nord degli Stati Uniti, in Canada, in Europa e in Cina.

Gli effetti del freddo sugli strumenti di misura

La maggior parte dei manometri e termometri sono in grado di tollerare temperature fino a circa -20°C. Al di sotto di questa soglia, gli strumenti di misura cominciano a funzionare male per i seguenti motivi:

  1. Viscosità del liquido di riempimento della custodia
    La glicerina o l’olio siliconico utilizzati negli strumenti industriali a riempimento di liquido impediscono la formazione di umidità all’interno della cassa. Questa protezione è importante perché l’umidità non solo causa il congelamento del movimento interno, ma forma la brina all’interno del trasparente e rende il quadrante quasi impossibile da leggere. Tuttavia, anche l’olio siliconico (il tipo di riempimento della cassa solitamente scelto per le basse temperature ambiente) diventa più viscoso intorno ai -40°C. Il risultato sono tempi di risposta più lenti e letture imprecise. Alla fine, la lancetta smette di muoversi.

  2. Fragilità degli elastomeri
    I manometri standard si affidano agli elastomeri che consentono di realizzare guarnizioni di tenuta che vengono strette intorno ai componenti, come guarnizioni generiche e O-ring. Negli strumenti sotto pressione, la valvola di sfiato e la parete della cassa posteriore sganciabile (una caratteristica di sicurezza dei manometri solid-front) sono anche realizzati con polimeri elastici. In caso di freddo estremo, anche se sono in grado di sopportare basse temperature ambientali, nel tempo gli elastomeri diventano fragili e perdono le loro proprietà di tenuta. Quando questo accade, il fluido di riempimento tende a fuoriuscire dalla cassa, portando alla formazione di condensa all’interno dello strumento.

Serie POLARgauge: strumenti progettati per resistere a temperature ambiente estremamente basse

Modello PG23LT di WIKA: un manometro a molla Bourdon appositamente progettato per temperature ambiente fino a -94°F (-70°C).

Modello PG23LT di WIKA: un manometro a molla Bourdon appositamente progettato per temperature ambiente fino a -94°F (-70°C).

Lo strumento più robusto della serie POLARgauge è il PG23LT, un manometro a molla Bourdon espressamente realizzato per temperature ambientali estremamente basse. Ben presto, i nostri clienti dell’industria oil & gas, chimica e petrolchimica hanno richiesto altre soluzioni di misura per le condizioni ambientali dei paesi artici.

Per rispondere a queste esigenze specifiche, gli ingegneri WIKA hanno selezionato dalla nostra gamma prodotti tre robusti strumenti e, per renderli resistenti a temperature ambientali estremamente basse, hanno apportato le seguenti modifiche:

  • Riempimento della cassa con olio siliconico M5 a bassa temperatura, che rimane liquido a temperature fino a -90°C.
  • Esecuzione della cassa in modo da ridurre al minimo l’uso di elastomeri, come l’uso di un tappo di riempimento o di una valvola di sfiato in acciaio inox.
  • Elastomero per utilizzo con basse temperature nei pochi punti che richiedono una tenuta, come tra la parte anteriore e posteriore della cassa. Gli O-ring in gomma fluorosiliconica (FVMQ) rimangono elastici a temperature ambiente fino a -73°C.

La famiglia di strumenti POLARgauge

La famiglia di strumenti POLARgauge

La famiglia di strumenti POLARgauge

WIKA presenta la famiglia di robusti manometri della serie POLARgauge per temperature ambiente estremamente basse fino a -70 °C.

Manometro a molla Bourdon modello PG23LT

  • Costruzione interamente in acciaio inox
  • Grado di protezione IP66 e IP67
  • Campi di misura da 0 … 0,6 a 0 … 1.000 bar
  • Versione di sicurezza solid-front opzionale

Manometro per pressione differenziale modello 733.31/733.51

  • Versione POLARgauge del manometro a membrana 732.31/732.51 DP
  • Camera del fluido interamente saldata
  • Campi di misura della pressione differenziale a partire da 0 … 16 mbar
  • Elevata pressione di lavoro (pressione statica) fino a 40 bar ed elevata sovraccaricabilità fino a 40 bar

Termometro bimetallico modello 55

  • Costruzione interamente in acciaio inox
  • Campo scala da -70 … +600 °C
  • Lunghezza del bulbo individuale da 63 a 1.000 mm
  • Grado di protezione IP IP66 e IP67 opzionali disponibili

Termometro a espansione di gas modello 73

  • Costruzione interamente in acciaio inox
  • Campo scala da -200 ˚C a +700 ˚C
  • Rapido tempo di risposta
  • Disponibili con diversi attacchi, lunghezze di capillare ed esecuzioni della cassa

WIKA: a Cool Part of Your Business

Gli ambienti artici richiedono strumenti industriali specializzati. Per monitorare con precisione la temperatura e la pressione nelle tubazioni, nelle stazioni di pompaggio e in altre applicazioni all’aperto (anche quando fa troppo freddo per gli orsi polari) potete contare sulla strumentazione POLARgauge di WIKA per temperature estremamente basse.

Non esitare a contattarci per ulteriori informazioni.

WIKA: la pressione e la temperatura su misura.



Invia un commento