Funzione di commutazione normalmente aperta per un'applicazione in vuoto

L’impostazione dei punti di commutazione di un pressostato elettronico per un’applicazione in vuoto non è un compito semplice. L’articolo che segue spiega quindi di cosa bisogna tenere conto per questa impostazione. Si tratta di un pressostato con funzione di isteresi. Gli strumenti con questa configurazione sono più frequentemente installati nelle applicazioni industriali.

Il pressostato elettronico, come il modello WIKA PSD-4 e il modello PSD-4-ECO o il sensore di pressione A-1200 con IO-Link, funzionano come “normalmente chiusi” o “normalmente aperti”, a seconda della misura. I grafici seguenti illustrano entrambe le funzioni di commutazione con i rispettivi punti di commutazione e di ripristino:

 

In linea di principio, vale quanto segue: il punto di commutazione (SP) è maggiore del punto di ripristino (RP) e l’inizio del campo di misura (MRS) è sempre minore della fine del campo di misura (MRE). Questa regola può essere facilmente compresa con le impostazioni per le pressioni dell’aria ambiente.

Esempio: controllo di una pompa per vuoto

Nel caso di impostazione dei punti di commutazione in vuoto occorre prestare maggiore attenzione. Per illustrare questo aspetto, prendiamo ad esempio il controllo di una pompa da vuoto, che deve mantenere un vuoto tra -0,7 bar e -0,5 bar. Per il compito descritto, selezioniamo un pressostato elettronico con un campo di misura di -1 … 0 bar.

L’inizio del campo di misura (MRS) è quindi -1 bar, la fine del campo di misura (MRE) 0 bar. Ciò significa che: A 0 bar (= inizio del funzionamento) il contatto deve essere chiuso per attivare la pompa del vuoto. Se la pressione scende a -0,7 bar, il contatto deve aprirsi e arrestare la pompa. Non appena la pressione raggiunge il valore limite superiore di -0,5 bar, la pompa deve nuovamente avviarsi e funzionare finché la pressione non è scesa nuovamente a -0,7 bar.

Come vanno impostati i punti di commutazione all’interno di questo intervallo di vuoto? Prendiamo le due immagini e consideriamo MRS e MRE:

 

Qui è chiaro che deve essere selezionata la funzione “normalmente aperta”, altrimenti la pompa non si accende. Dopo aver inserito i punti di commutazione, si ottiene lo schema che mostra il funzionamento del pressostato elettronico secondo l’esempio seguente:

Tutte le informazioni sui pressostati elettronici WIKA sono disponibili sulla nostra pagina web. Per qualsiasi domanda, non esitate a contattarci.

Leggi anche i seguenti articoli del Blog:
“Cosa s’intende per funzione di “isteresi “ con i pressostati elettronici?”
“Qual è la differenza tra le funzioni di commutazione “isteresi” e “finestra” per i pressostati?”



Invia un commento