cavo dell'impianto

La scelta del giusto cavo per la trasmissione dei segnali della macchina o dell’impianto ha un’influenza essenziale sulla loro disponibilità. Solitamente, quando si scelgono gli strumenti per macchine e impianti viene posta grande attenzione alla scelta dei sensori. Ad esempio, l’utilizzatore determina quale principio di misura deve essere utilizzato per la misura di livello, quale tipo di alimentazione dev’essere fornita e quale tipo di trasmissione di segnale usare. I cavi, che sono invece semplicemente indicati sugli schemi di collegamento tra i sensori e il PLC o il sistema di controllo, sono spesso causa di problemi. Questo pone un interessante paradosso nell’automazione industriale: i sensori sono progettati e collaudati per soddisfare le esigenze più stringenti delle applicazioni, mentre i cavi sono considerati semplicemente come un componente in grado di  garantire una connessione affidabile in ogni circostanza. Tuttavia, i cavi e i connettori sono una delle più frequenti sorgenti di errore.

Nel corso della mia esperienza ho imparato che, in una percentuale molto elevata di casi, i guasti inizialmente attribuiti ai sensori erano invece relativi all’errata installazione o alla scelta di un cavo non idoneo alla specifica applicazione. In linea di principio, non esiste nessun rimedio brevettato per determinare quali siano i cavi e i connettori più adatti per ogni applicazione. Ad esempio, per le macchine utensili che sono installate all’interno di edifici industriali sono utilizzati i materiali più semplici per i cavi e i connettori M12. In questo caso tuttavia, l’utilizzo di cavi in grado di resistere in modo permanente alle condizioni ambientali come le fluttuazioni della temperatura e la resistenza agli olii e ai grassi può aumentare in modo rilevante la disponibilità delle macchine. L’utilizzo di cavi con connettori costampati in fabbrica consente inoltre di prevenire i guasti dovuti a errori di connessione in campo.

Esiste pertanto la credenza che tutti i cavi siano la stessa cosa e che ogni cavo con il sufficiente numero di conduttori sia adatto per ogni applicazione. In uno dei miei precedenti articoli, ho indicato brevemente i criteri più importanti per la scelta di cavi e connettori. E’ necessario investire più tempo nella scelta tecnica del cavo adatto per la propria applicazione. Occorre pensare ai requisiti del connettore da collegare al sensore o al PLC. La scelta corretta del concetto di cablaggio provoca un aumento misurabile della disponibilità della macchina o dell’impianto e una maggiore sicurezza durante il loro funzionamento.

Non esitare a contattarci per ulteriori necessità o per una consulenza tecnica sui sensori di pressione e sui cavi e/o connettori associati.



Invia un commento