campo di temperatura compensato

Nessun termine è più ambiguo di “campo di temperatura compensato”.

Cominciamo dal suo significato: il campo di temperatura compensato è il campo di temperatura nel quale l’errore di temperatura, e di conseguenza i coefficienti di temperatura, sono validi. Non è, come si potrebbe pensare, l”intervallo in cui non vi è alcun errore di temperatura. No, ci sono quindi errori di temperatura anche nel campo compensato. Questo potrebbe forse sorprendere l”utilizzatore. Come produttore possiamo assicurarvi che abbiamo già fatto molti sforzi per tenere sotto controllo questi errori. Questo diventa immediatamente evidente quando lo strumento / sensore funziona al di fuori del campo di temperatura compensato. Qui gli errori sono generalmente molto maggiori.

Anche per questo, il termine “campo di temperatura compensato” non è più usato nelle normative e negli standard attuali. Oggi, la definizione corretta è “temperatura nominale” (in Inglese “rated temperature”). Resta da dimostrare se questa definizione sia migliore della precedente.

Naturalmente esistono anche strumenti che non hanno un errore addizionale di temperatura nel campo di temperatura compensato. Questo è il motivo per cui sono conosciuti come strumenti con “compensazione attiva”.

Errore di temperatura

Errore di temperatura

Prossimamente pubblicheremo nuovi post su questo argomento.



Invia un commento