A causa dell’aumento dei costi energetici a livello mondiale, il funzionamento efficiente dei sistemi di refrigerazione diventa una condizione necessaria. Secondo stime recenti, più del 90% dei sistemi di refrigerazione nel mondo non sono ancora dotati di un controllo continuo. Essi sono stati ottimizzati e impostati per una certa capacità operativa e di refrigerazione. Questo implica che, in tutti gli altri stati di funzionamento, i sistemi non funzionano in modo ottimale, in particolare quando è richiesta una minor capacità di refrigerazione. Questo ha come risultato uno spreco prezioso di energia.

Nel futuro non saranno più accettati sistemi privi di controllo continuo (closed-loop control). Ecco perché i costruttori di sistemi di refrigerazione stanno aumentando l’utilizzo dei sensori di pressione elettronici, in modo da controllare la pressione e quindi la temperatura del refrigerante con estrema precisione.

I sensori di pressione come il modello R-1 sono stati espressamente progettati per questa applicazione e consentono un sostanziale risparmio dei costi di elettricità per gli operatori.



Invia un commento