Mechanical pressure switches: Settings of the switch point

WIKA: la pressione e la temperatura su misura

I pressostati meccanici sono solitamente forniti con un punto di commutazione impostato in fabbrica. Tuttavia, alcuni utenti vogliono eseguire questa configurazione da soli poiché, ad esempio, le condizioni di pressione dell’applicazione possono cambiare. Nel caso di pressostati con un elemento di misura a soffietto, a membrana o a pistone, l’impostazione manuale del punto di commutazione, del punto di reset o dell’isteresi (a seconda del modello) richiede un certo sforzo. Ma non si tratta certo di stregoneria. Questo articolo spiega, passo dopo passo, come farlo.

Sono necessarie le seguenti attrezzature: una fonte di pressione (ad esempio una bilancia di pressione), un manometro di controllo, un tester di continuità o una lampada di controllo, nonché uno strumento per la vite di regolazione (a tal proposito, WIKA fornisce la chiave Allen appropriata con i suoi strumenti; un cacciavite convenzionale è invece sufficiente per impostare l’isteresi).

Vista del piano di regolazione del pressostato meccanico modello PSM02 di WIKA. L’assegnazione dei pin 1 e 3 (immagine piccola) corrisponde alla funzione di commutazione “normalmente chiuso”, l’assegnazione 2 e 3 è per “normalmente aperto”.

Impostazione del punto di commutazione

  1. Per prima cosa, avvitare il pressostato sull’attacco della fonte di pressione e collegare i suoi collegamenti elettrici al tester di continuità o a una lampadina di controllo.
  2. Ruotare completamente la vite di regolazione del punto di commutazione. In questo modo si imposta il punto di commutazione al valore più alto possibile.
  3. Ora applicare al pressostato la pressione di commutazione desiderata fino a quando il manometro di controllo indica il valore.
  4. Dopo di che, girare la vite di regolazione verso l’esterno fino a quando lo strumento commuta e il tester di continuità o la lampadina di controllo reagisce.
  5. Poi. diminuire la pressione finché il pressostato non commuta di nuovo e poi aumentarla di nuovo per controllare il punto di commutazione. Se necessario, il punto di commutazione deve essere corretto girando la vite di regolazione. Ripetere la procedura fino a raggiungere il punto di commutazione desiderato.

Impostazione del punto di reset

In alcune applicazioni, il punto di reset viene impostato al posto del punto di commutazione, ad esempio per il monitoraggio della pressione minima. In questo caso la procedura è simile a quella descritta per il punto di commutazione, ma senza girare la vite di regolazione.

  1. Aumentare la pressione fino a quando lo strumento commuta.
  2. Poi, diminuire la pressione fino a quando lo strumento commuta di nuovo e regolare la posizione della vite di regolazione di conseguenza. La regola empirica, in questo caso, è:
    Set point < Valore effettivo: Ruotare la vite verso l’esterno
    Set point > Valore reale: Girare la vite verso l’interno

Impostazione dell’isteresi (non valido per tutti i modelli)

Per fare questo, occorre prima impostare il punto di commutazione e poi si controlla il punto di reset (vedi sopra). A seconda del punto di reset, la vite di isteresi viene girata verso l’interno o verso l’esterno. Il punto di commutazione deve poi essere controllato, poiché i cambiamenti della vite di isteresi influenzano anche il punto di commutazione.

Una panoramica dei diversi pressostati meccanici e ulteriori informazioni tecniche sono disponibili sul sito web WIKA.

Non esitate a contattarci per ogni ulteriori informazioni.

Leggi anche i nostri articoli:
Pressostati meccanici vs. pressostati elettronici – parte 1
Pressostati meccanici vs. pressostati elettronici – parte 2



Invia un commento